Tempo di digiuno

pubblicato in: A proposito di alimentazione | 0

digiuno-645Ho selezionato un articolo interessante riguardo ai benefici del digiuno. Dopo la lettura di questo breve studio verrebbe spontaneo seguire il profilo alimentare descritto. Occorre però sottolineare che l’uomo rispetto al topo è un “animale sociale” e che spesso, astenersi dal cibo, fa insorgere atteggiamenti poco controllabili e psicologicamente a rischio, con conseguente perdita di controllo nei pasti successivi o antecedenti il digiuno. Pertanto, anche se resta la validità di questo studio, credo che una dieta giornaliera equilibrata resti sempre il punto di riferimento sia per dimagrire che per mantenere il peso forma.

Un nuovo studio canadese spiega i benefici della ‘dieta del digiuno intermittente’ e perché aiuterebbe a perdere chili. Alcuni ricercatori dell’Università di Toronto in Canada hanno analizzato due gruppi di topi per 4 mesi. Uno è stato sottoposto ad una dieta che richiedeva due giorni di digiuno a settimana, seguiti da 5 di assunzione di cibo a livelli normali. L’altro ha seguito una regolare dieta senza eccessi. Entrambi i gruppi di roditori hanno assunto però la stessa quantità di calorie settimanali. Dopo 4 mesi, il gruppo che seguiva il digiuno intermittente è risultato decisamente più magro, con livelli di glucosio stabilizzati e meno grassi nel fegato. Secondo quanto ha scritto su Cell Research l’autore principale dello studio, Hoon-Ki Sung, una chiave dei benefici del digiuno intermittente sarebbe il fatto che favorisce la formazione del cosiddetto ‘ tessuto adiposo bruno’, quello che induce un maggior consumo di energia e quindi di calorie rispetto al ‘tessuto adiposo bianco’.